Frasi e citazioni sugli arbitri

Ecco le migliori frasi degli e sugli arbitri

  • L’italiano ha un solo vero nemico: l’arbitro di calcio, perché emette un giudizio. (Ennio Flaiano)
  • In Italia la questione arbitrale è più importante della questione meridionale.
    (Fabio Baldas)
  • C’è qualcosa che accomuna arbitri e radiocronisti. Entrambi usano i loro occhi e la loro esperienza per fare il loro lavoro: decidere e raccontare una partita. Dentro lo stadio; in campo gli uni, in tribuna gli altri. Non sul divano di casa o in uno studio TV con 24 telecamere e decine di replay. Decidono e raccontano in tempo reale, cercando di capire e rischiando di sbagliare.
    (Riccardo Cucchi)
  • L’arbitro è arbitrario per definizione. È lui l’abominevole tiranno che esercita la sua dittatura senza possibilità di opposizione, l’ampolloso carnefice che esercita il suo potere assoluto con gesti da melodramma. Col fischietto in bocca, l’arbitro soffia i venti della fatalità del destino e convalida o annulla i gol. Cartellino in mano, alza i colori della condanna: il giallo, che castiga il peccatore e lo obbliga al pentimento, e il rosso che lo condanna all’esilio.
    I guardialinee, che aiutano ma non comandano, guardano da fuori. Solo l’arbitro entra nel campo di gioco e giustamente si fa il segno della croce al momento di entrare, appena si affaccia davanti alla folla ruggente. Il suo lavoro consiste nel farsi odiare. Unica unanimità del calcio: tutti lo odiano. Lo fischiano sempre, non lo applaudono mai.
    (Eduardo Galeano)
  • Un paese avrà raggiunto il suo massimo grado di civiltà quando le partite si terranno senza arbitri.
    (José Luis Coll)
  • Saggio è chi pensa. L’arbitro non può essere saggio. Deve essere impulsivo. Deve decidere in tre decimi di secondo.
    (Pierluigi Collina)
  • La nostra professione è crudele perché possiamo prendere 199 decisioni giuste ma poi il primo sbaglio può essere fatale.
    (Viktor Kassai)
  • L’arbitro è un po’ magistrato e un po’ sacerdote.
    (Gianni Brera)
  • Giocatore dopo essere stato ammonito: “Ma Arbitro, è il primo fallo!”
    Arbitro: “Sappi che è anche il penultimo”
    (Anonimo)
  • Di questi tempi non si può più parlare con gli arbitri. Se dici qualcosa ti ammoniscono, se non dici nulla ti espellono per l’insolenza di tacere.
    (Jack Charlton)
  • Arbitrare: l’unico lavoro al mondo in cui puoi far cavolate tutti i giorni senza venire mai licenziato.
    (Andy Roddick)
  • Continuate gli studi, ragazzi, o potreste finire di diventare un giudice di sedia. (Andy Roddick)
  • Errare è umano, perseverare è da arbitri. (Franco Rossi)
  • Rigore è quando arbitro fischia. (Vujadin Boškov)
  • Mi erano più simpatici quando, in A almeno, guadagnavano meno di un cardiochirurgo, ma mi sforzo di pensare a quelli delle serie inferiori, molto più a rischio, anche fisicamente, e molto meno ricompensati
    (Gianni Mura)
  • La più grossa banalità che sia mai stata detta nel calcio è che l’arbitro bravo è quello che non si nota.(Pierluigi Collina)
  • Ventidue gambe hanno loro; ventidue gambe abbiamo noi; il pallone è rotondo; la porta quadrata; l’arbitro è cornuto.
    (Oronzo Canà nel film L’allenatore nel pallone)
  • Nel 1872 apparve l’arbitro. Fino ad allora i giocatori erano stati giudici di se stessi e loro stessi sanzionavano i falli che commettevano. Nel 1880, cronometro alla mano, l’arbitro decideva quando terminava la partita e aveva il potere di espellere chi si comportava male, ma dirigeva dal di fuori gridando. Nel 1891 l’arbitro entrò per la prima volta in campo, con un fischio sanzionò il primo rigore della storia, e camminando per dodici passi decise il punto dell’esecuzione. (Eduardo Galeano)
  • L’allenatore al suo pugile: abbiamo pagato l’arbitro perché ti dichiari vincitore. Abbiamo pagato l’avversario perché ti lasci vincere. Il resto dipende da te.
    (Groucho Marx)
  • La vita era un pasticcio della malora… Una partita di rugby con tutti fuori gioco e senza arbitro: ognuno persuaso che l’arbitro sarebbe stato dalla sua parte.
    (Francis Scott Fitzgerald)
  • «Quasi tutti quelli che parlano di calcio hanno giocato a calcio almeno una volta nella vita. Quasi tutti quelli che parlano di arbitri non hanno mai arbitrato una partita nella loro vita.»

(Nicola Rizzoli, Ex arbitro di Calcio, “Che gusto c’è a fare l’arbitro”)

  • Gli gridano “arbitro cornuto”, lui corre a visionare il VAR e vede la moglie a letto con un altro

[Lercio.it]

  • “Sono cornuti anche gli arbitri celibi?”
  • Senza arbitro non avrebbe senso la pallavolo: è possibile giocare senza libero o senza un titolare, non senza quell’uomo sempre lì impalato senza mai poter toccare la palla. Senza schiacciare. E poter ricevere, almeno una volta, un applauso sincero. Un applauso lungo. Un applauso da far venire i brividi. Ad Andrea Onori.
    Darwin Pastorin
  • L’arbitro è un sacerdote del martirio. (Paolo Villaggio)
  • La cosa più difficile che essere un arbitro di pallacanestro è essere felicemente sposati.
    (Skip Caray)
  • Io proverò sempre tenerezza per quei giovani che ancora oggi vanno ad arbitrare. Giovani che rinunciano alla gita fuoriporta o al cinema per dare inizio, in perfetto orario, a quel rito laico, che ci fa gioire o essere tristi. Senza arbitro non avrebbe senso la pallavolo: è possibile giocare senza libero o senza un titolare, non senza quell’uomo sempre lì impalato senza mai poter toccare la palla. Senza schiacciare. E poter ricevere, almeno una volta, un applauso sincero. Un applauso lungo. Un applauso da far venire i brividi. Ad Andrea Onori. (Darwin Pastorin)
  • “I giocatori di Rugby non hanno bisogno di un’arbitro, hanno bisogno di un missionario.”
    Enzo Dornetti
  • Arbitro, dammi una vita di recupero.
    (Fenicearde, Twitter)
  • Sul rigore l’arbitro ha deciso di chiudere un’occhio……l’unico che era aperto.
    (ilmarziano1, Twitter)
  • Se vuoi fare una brutta figura, parla con gli arbitri, scoprirai le tue debolezze di carattere.
    Vujadin Boškov
  • I guardialinee, che aiutano ma non comandano, guardano da fuori. Solo l’arbitro entra nel campo di gioco e giustamente si fa il segno della croce al momento di entrare, appena si affaccia davanti alla folla ruggente. Il suo lavoro consiste nel farsi odiare. Unica unanimità del calcio: tutti lo odiano. Lo fischiano sempre, non lo applaudono mai.
    Eduardo Galeano, Splendori e miserie del gioco del calcio, 1997
  • L’arbitro neutrale non fischia mai per non scontentare nessuno, cioè è un pessimo arbitro. L’arbitro cerchiobottista cerca di fischiare una volta da una parte e una volta dall’altra e anche lui è un pessimo arbitro. L’arbitro imparziale fischia ogni volta che gli pare giusto farlo, alla luce di regolamenti, della sua coscienza, dei pesi e delle misure che è abituato ad applicare in ogni partita, su tutti i campi, nei confronti di chiunque gli capiti a tiro. A parità di comportamenti pari sanzioni. Ecco questo e solo questo è un buon arbitro.
    Marco Travaglio, La scomparsa dei fatti, 2006
  • No non conosco tutte le regole… certe volte l’arbitro fischia e non so il perché, so solo che devo stare zitto e andare via…”
    Jason Thorpe Robinson
  • “Immagina di essere su un campo di calcio con ventidue persone che ti corrono intorno. Tu devi cercare di essere più veloce di loro per potergli stare sempre accanto e giudicarli. E per questo loro ce l’hanno comprensibilmente con te. Immagina poi che tutto intorno c’è un grande anfiteatro con centomila sconosciuti che ti urlano contro e ti lanciano oggetti. Incomprensibilmente, ma lo fanno. E immagina che tu stai lì, al centro di tutto, in calzoncini neri, da solo. E non sai se ce la farai. Ma sai che devi riuscirci. E ogni domenica, costi quel che costi, ci vai e lo fai. Ecco, questo per me è coraggio”. (Riccardo Lattanzi sul coraggio)
  • “Non credo ci siamo mai incontrati prima, ma io sono l’arbitro su questo campo, non tu. Continua a fare il tuo lavoro ed io faro’ il mio. Se ti sento ancora gridare per qualcosa ti puniro’. Questo non e’ calcio.”
    Nigel Owens, Arbitro Internazionale
  • “Arms Park, Cardiff, Galles-Irlanda, in tribuna il principe Carlo d’Inghilterra: l’irlandese Noel Murphy, a corto di argomenti con la mischia gallese, non esitò ad attaccarsi agli ‘attributi’ del seconda linea Brian Price. L’arbitro scozzese MacMahon, imperturbabile: “Dai ragazzi, non ricominciate, non sta bene…Mischia”.”
    Jack O’Neill